L’uso come carburante della benzina, impone che essa abbia determinate caratteristiche:

Adeguata volatilità (sufficiente per un rapido avvio del motore)

Buona capacità antidetonante (capacità di non accendersi per la semplice pressione del pistone).

Quest’ultimo dato si misura con il numero di ottano (NO). Per migliorare le proprietà antidetonanti della benzina si è in passato fatto ricorso ad additivi costituiti da composti del piombo. Accantonato l’uso di questi additivi (causa gli effetti inquinanti), l’agente antidetonante è oggi principalmente il benzene. La benzina esente da piombo è stata identificata col nome di benzina verde e colorata per l’appunto in verde per aggiunta di pigmenti specifici.

Le principali tipologie commerciali di benzina oggi sono: